Pierre Gasly (AT01-04, Car 10)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: nessun tempo
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:42.588, 6° pos, 7 giri

Prove libere GP Ungheria 2020 con Pierre Gasly Scuderia AlphaTauri

“Non è stata una giornata molto produttiva per noi. Stamattina, a causa di un problema alla macchina che ci è costato un bel po’ di tempo, non siamo riusciti a girare. Nel pomeriggio la pista era bagnata e abbiamo fatto solo alcuni giri, situazione non certo ideale considerando l’inattività nelle FP1. C’è ancora un’altra sessione a disposizione domani mattina e dovrebbe disputarsi sull’asciutto, così lavoreremo per il setup in vista delle qualifiche. Cercheremo di usare i dati di Dany raccolti stamattina per provare ad avere una giornata migliore domani”.

Daniil Kvyat (AT01-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:18.292, 16° pos. 35 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior giro: 1:47.422, 13° pos, 7 giri

Prove libere GP Ungheria 2020 con Daniil Kvyat Scuderia AlphaTauri

“Stamattina abbiamo provato diverse cose con gomme da asciutto. Avevamo la sensazione che ci fosse ancora margine di miglioramento in FP2, ma poi è arrivata la pioggia e non abbiamo potuto procedere come pianificato. Abbiamo fatto giusto alcuni giri per verificare il comportamento della vettura in condizioni di bagnato, situazione in cui è molto importante far funzionare le gomme e sembra che non ci siamo ancora riusciti del tutto, perché scivolavo molto. Dovremo analizzare tutti i dati e prepararci al meglio per domani”.

Prove libere Gran Prix Ungheria 2020 con Daniil Kvyat Scuderia AlphaTauri

Guillaume Dezoteux (Head of Vehicle Performance):

“La prima sessione di libere è stata difficile per noi, perché Pierre ha avuto un problema con la sua macchina e quindi solamente Daniil è riuscito a scendere in pista. I primi run sono stati complicati dal punto di vista del bilanciamento, in quanto la vettura soffriva di sottosterzo nella maggior parte delle curve. Nei long run c’era una costanza abbastanza buona, ma anche in quel frangente abbiamo registrato un notevole sottosterzo e un po’ di graining all’anteriore con le gomme a mescola media. Per quanto riguarda le performance, non eravamo proprio dove ci aspettavamo, ma c’è da dire che non siamo riusciti a fare un giro pulito quando le gomme erano al loro massimo. Abbiamo notato molte vetture con forte graining all’anteriore sulle gomme soft e questa potrebbe essere una chiave di lettura interessante nel prosieguo del weekend, soprattutto se la gara sarà sull’asciutto.

Nella seconda sessione di questo pomeriggio ha piovuto molto. Abbiamo fatto un giro d’installazione con Pierre per verificare la bontà delle riparazioni effettuate in precedenza. Sono sempre state condizioni da full wet e il run fatto sulle intermedie serve per avere un set sostitutivo per domani. Entrambi i piloti hanno lottato con aderenza e bilanciamento, ma per avere un’idea più precisa ci sarebbero serviti più giri, ma questo andrebbe a inficiare nella gestione delle gomme full wet per la qualifica e la gara, nel caso piovesse nuovamente. Stasera avremo molte cose da analizzare: faremo del nostro meglio per migliorare le macchina in vista di domani”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Le previsioni avevano annunciato maltempo per il weekend in Ungheria e così è stato oggi. Prima delle FP1 c’era solo una leggera pioggia e le auto sono riuscite a girare regolarmente con gomme slick. Tuttavia, nelle FP2 le condizioni erano decisamente peggiori e nessuna delle nostre vetture ha girato molto. Dovremo ottimizzare i tempi delle FP3 di domani mattina per lavorare sui settaggi della PU, in vista di qualifica e gara. In FP1 abbiamo rilevato un’anomalia nei dati della PU di Gasly e, in via precauzionale, abbiamo sostituito alcuni elementi e tutto ha funzionato senza problemi in FP2”.