Nelle PL3 di questa mattina, Max è stato ostacolato da un problema tecnico: nulla di grave, anche se la sua sessione a quel punto si è interrotta ed ha potuto riprendere a girare nelle fasi finali, quando pioveva molto più forte… Questo è il motivo della sua ventesima posizione. Carlos ha invece registrato un tempo competitivo che lo ha visto conquistare la quinta posizione, il suo numero preferito!

L’inizio delle qualifiche era previsto per le ore 13:00, ma le condizioni meteo non lo hanno permesso. È iniziata così una lunga attesa, terminata solo alle 16:00, quando la sessione è stata rimandata a domani. I molti fan che sono venuti in pista oggi, purtroppo, non hanno potuto godere dello spettacolo a cui desideravano assistere, ma almeno abbiamo provato a farli divertire! Si è iniziato con i papà di Max e Carlos che si sono calati negli abitacoli delle vetture di F1 dei rispettivi figli e vi assicuriamo che ci sarebbero rimasti volentieri per fare un giro, soprattutto Jos che ha detto: “Ok, sto entrando in auto, ma poi non ho intenzione di uscire!”. Nonostante continuasse a piovere, Max e Carlos si sono tenuti occupati giocando a bowling con delle lattine di Red Bull e andando… a pesca!

Anche le altre squadre hanno contribuito a intrattenere i fan seduti sulle tribune centrali, di fronte ai box. La Sauber ha regalato prima una ola messicana all’interno del loro garage, poi i suoi meccanici hanno percorso la pitlane a bordo di una canoa improvvisata. I ragazzi della Williams si sono seduti fuori dal loro garage, fingendo di essere una squadra di canottaggio, mentre un meccanico della Force India si è dimostrato incredibilmente bravo nell’improvvisare una break dance. I nostri ex piloti, Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat, hanno sfidato la pioggia con una danza in pitlane, molto ben coordinata. Chi ha detto che una sessione senza auto in pista risulta noiosa? F1-fantastica!

Ci vediamo domani per una ricca giornata d’azione in pista… se la pioggia ci darà tregua!