Pierre Gasly (AT02-05, Car 10)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:22.835, 4° pos., 17 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:22.535, (Q2) 1:21.728, (Q3) 1:21.640, 4° pos.   

 

“Sono felicissimo per le qualifiche, siamo di nuovo alle spalle delle Mercedes e di Max ed è fantastico. Nell’ultimo giro mi stavo migliorando ulteriormente, circa un decimo e mezzo più veloce, ma sono andato sul cordolo di curva 15 e ho perso l’ala anteriore, che ha poi fatto saltare la gomma anteriore destra. Alla fine, è stata un’ottima qualifica e siamo in una buona posizione per domani. Le Alpine sono di nuovo abbastanza vicine, quindi ci aspetta un’altra intensa battaglia in gara”.

 

Yuki Tsunoda (AT02-04, Car 22)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:23.567, 10° pos., 20 giri
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:22.458, (Q2) 1:22.058, (Q3) 1:21.881, 8° pos.

“Penso sia stata una buona qualifica e sono felice di partire dalla P8 domani. Peccato aver dovuto sacrificare un ulteriore set di Soft per superare la Q1, perché mi sono mancate per la Q3, comunque sono molto soddisfatto per come è andata oggi. Pensiamo sarà molto difficile superare durante la gara, quindi la partenza sarà fondamentale. La cosa positiva è che siamo tutti nella stessa situazione, in quanto nessuno ha mai guidato qui prima d’ora. Stasera ci prepareremo al meglio e vedremo cosa succederà domani”.

Jody Egginton (Technical Director)

“La solida prestazione di ieri e il duro lavoro svolto da ingegneri, meccanici e piloti ci ha fatto fare un altro buon passo avanti oggi. Entrambi i piloti hanno sfruttato appieno il potenziale in questa qualifica serrata, ottenendo ottime posizioni sulla griglia per la gara di domani. Yuki si è comportato bene qui in Qatar: la sua è stata una grande qualifica ed è entrato nella Top 10. Pierre è stato molto forte e costante in ogni sessione finora, assicurandosi un meritato quarto posto particolarmente soddisfacente, in quanto portare la macchina nella giusta finestra su una pista nuova è tutt’altro che semplice. Peccato per il danno all’ala anteriore che ha subito Pierre, perché aveva mostrato un passo ancora migliore rispetto al giro precedente. Analizzeremo tutto per capire cosa sia successo, ma qui in Qatar abbiamo già visto anche altri concorrenti subire danni andando sui cordoli nelle curve ad alta velocità. La battaglia per il quinto posto nella classifica costruttori è davvero serrata e qui Alpine ha anche due vetture in Q3, quindi ci aspettiamo una gara combattuta domani: non vediamo l’ora di affrontare la sfida”.

 

RISULTATI DELLA SESSIONE - CLASSIFICA COMPLETA

POSDRIVERTEAMTIME
1Lewis HamiltonMercedes1:20.827
2Max VerstappenRed Bull Racing Honda1:21.282
3Valtteri BottasMercedes1:21.478
4Pierre GaslyAlphaTauri Honda1:21.640
5Fernando AlonsoAlpine Renault1:21.670
6Lando NorrisMcLaren Mercedes1:21.731
7Carlos SainzFerrari1:21.840
8Yuki TsunodaAlphaTauri Honda1:21.881
9Esteban OconAlpine Renault1:22.028
10Sebastian VettelAston Martin Mercedes1:22.785
Q2
11Sergio PerezRed Bull Racing Honda1:22.346
12Lance StrollAston Martin Mercedes1:22.460
13Charles LeclercFerrari1:22.463
14Daniel RicciardoMcLaren Mercedes1:22.597
15George RussellWilliams Mercedes1:22.756
Q3
16Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing Ferrari1:23.156
17Nicholas LatifiWilliams Mercedes1:23.213
18Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing Ferrari1:23.262
19Mick SchumacherHaas Ferrari1:23.407
20Nikita MazepinHaas Ferrari1:25.859