Tra i temi proposti dai giornalisti a Carlos Sainz, uno è stato relativo al fatto d’aver tagliato il traguardo davanti al nostro team “Senior” a Sepang, ma lo spagnolo guarda questo risultato in prospettiva. “Penso che la Red Bull dovrebbe essere davanti a noi, così come dovrebbe esserlo la McLaren, ma finché hanno dei problemi, noi dobbiamo sfruttare al meglio queste opportunità”, ha detto Carlos. “Al momento c’è una lotta molto interessante tra noi, Sauber e Lotus, e quando Red Bull ha delle difficoltà si unisce a questo gruppo, anche se mi aspetto un loro miglioramento molto presto. Quest’anno è chiaro che dobbiamo battere la McLaren, visti i problemi che hanno al momento. Ora dobbiamo accumulare un buon vantaggio e poi, verso la fine dell’anno, cercare di essere costanti. Ma il nostro team ha già fatto un ottimo lavoro, facendo progressi rispetto ai problemi avuti nella prima gara. Aerodinamicamente e meccanicamente, la vettura è davvero piacevole da guidare. Questo è solo l’inizio della stagione, ma è il momento in cui dobbiamo fare lo sforzo maggiore e conquistare quanti più punti possibili. Siamo arrivati ben preparati nelle prime due gare e, qui in Cina, con condizioni molto diverse, le sessioni di prove libere del venerdì ci consentiranno di avere una curva d’apprendimento molto positiva”.

Dopo il secondo round del campionato, il nostro direttore tecnico James Key ha sottolineato come il nostro motorista, la Renault, ha fatto significativi passi in avanti e Sainz gli ha fatto eco: “Dal punto di vista del motore, tra Melbourne e la Malesia c’è stato un enorme miglioramento in termini di guidabilità”, ha spiegato lo spagnolo. “Renault lo ha reso praticamente perfetto per la Malesia, consentendoci maggiore concentrazione sul set-up. Da ciò che si è visto nelle prime due gare, credo proprio che avremo ulteriori miglioramenti al motore durante l’anno”.

Max Verstappen è arrivato a Shanghai ancora prima del suo compagno di squadra e, quindi, ha anche avuto il tempo di concedersi un giro turistico prima di iniziare a lavorare. “Martedì è stata una bella giornata e ho avuto l’opportunità di salire sull’enorme Oriental Pearl Tower per godere del panorama della città: è davvero impressionante!”, ha detto l’olandese. “Quanta gente in questa città! Non vedo l’ora che arrivi questo fine settimana. Dal punto di vista fisico, dovrebbe essere più facile rispetto alla Malesia, anche se lì non ho accusato alcun problema. Non ho mai corso prima su questa pista e il track walk di ieri, insieme ai miei ingegneri, è stato il mio primo contatto “reale”, avendoci finora girato solo al simulatore. La struttura è davvero impressionante e imponente. Il tracciato mi piace, sembra molto tecnico, per questo non vedo l’ora che arrivino le prove libere di domani”.

Così come il suo compagno di squadra, Verstappen ha sottolineato i progressi del fornitore di motori: “Penso che la pista dovrebbe adattarsi alla nostra macchina, anche perché la STR10 è davvero gentile con i suoi pneumatici, e questo è stato un nostro punto di forza nel caldo estremo di Sepang. Ma qui non sarà lo stesso, viste le condizioni decisamente più fredde, saremo tutti più vicini e sarà ancora più dura. In Malesia, la guidabilità del motore era cento volte migliore rispetto all’Australia. Impressionante vedere un così grande passo avanti in una sola gara. Renault ha portato ulteriori miglioramenti qui in Cina, quindi non vedo l’ora di scoprire cosa hanno in serbo per noi”.