Il format della VGP Series 2021 prevede, nell’ordine: Qualifica su un giro secco per i piloti Esports (nel nostro caso Biancolilla e Tormala); Sprint Race da 5 giri per quest’ultimi; Feature Race della lunghezza del 50% della gara reale corsa dai piloti reali (per noi il motociclista e You Tuber, Luca Salvadori e il nostro ex-pilota di F1 Tonio Liuzzi). La posizione in cui i piloti Esports chiudono la loro Sprint Race determina quella di partenza dei piloti reali nella Feature Race.

Risultati Virtual Grand Prix Gran Bretagna 2021 con Scuderia AlphaTauri

Ecco quello che è successo ieri sera per i nostri quattro portacolori impegnati, ognuno collegato da casa propria, sul circuito di Silverstone del videogioco ufficiale Codemaster “F1 2020”. La Sprint Race (5 giri) va molto bene per Biancolilla (collegato a Liuzzi), che chiude P7, mentre un altro contatto di gara compromette ancora una volta il risultato di Tormala (collegato a Salvadori), che passa quindicesimo sotto la bandiera a scacchi. Liuzzi ha così l’opportunità di iniziare la Feature Race (26 giri) in P7. Salvadori invece parte P15, praticamente dall’ultima fila: sono 16 le monoposto sulla griglia di partenza, visto che non hanno partecipato alla seconda delle tre gare di questo mini-campionato virtuale né la Aston Martin né la Mercedes.

Per gran parte della gara Salvadori e Liuzzi (entrambi partiti con gomme medie) sono uno dietro l’altro, tra l’undicesima e la tredicesima posizione, a battagliare con McLaren e Alfa Romeo. Poi Tonio perde contatto a causa di un problema tecnico, mentre Salvadori, una volta montate le gomme soft per l’ultima decina di giri della gara inizia una rimonta entusiasmante che gli vale l’ultimo posto disponibile in top ten. Passa la McLaren del Vlogger Jimmy Broadbent e le Alfa Romeo del gamer Jack “Pie Face” McDermott e del portiere del Real Madrid e della nazionale di calcio belga, Thibaut Courtois. Bellissimo proprio il duello a distanza con quest’ultimo, che sta praticamente diventando un sim-racer semi-professionista visti impegno, costanza  e velocità. Duello a distanza perché a Luca, su cui pendeva una penalità di 3 secondi da aggiungere al suo tempo finale di gara per aver passato i track limits, per agguantare la P10 non bastava passare Courtois, ma doveva anche guadagnarsi un gap di almeno 3 secondi dall’estremo difensore dei Blancos. E così i suoi ultimi giri, con Manuel Biancolilla in cuffia a fargli da Ingegnere di Pista e a ricordargli quale miscela della benzina utilizzare nei vari settori del circuito inglese, quanta batteria utilizzare e come sfruttare al meglio scie e gomme, sono stati praticamente degli hotlap da qualifica, che alla fine gli sono valsi poco più di 3 secondi di gap: missione compiuta, P10, 1 punto a casa! Sul podio sono andati, nell’ordine: George Russell (Williams), Alex Albon (Red Bull Racing) e Callum Ilott (Ferrari).

Il nostro Team è adesso al settimo posto in Classifica Generale, ma speriamo di migliorare la nostra posizione al termine dell’ultimo Virtual GP, che si correrà sulla pista brasiliana di Interlagos. Più punti in classifica significano più fondi da devolvere a Wings for Life, quindi daremo il massimo. Appuntamento sempre qui sul nostro sito e sui nostri canali social, domenica 14 febbraio alle 19:00 CET per il live stream di quest’ultimo VGP!

Risultati Virtual GP Gran Bretagna 2021 con Scuderia AlphaTauri

Luca Salvadori:


“È stata una gara veramente difficile. Oggi partivo dalla P15 e quindi potevo solo migliorare. Ho fatto una bella partenza e sono riuscito a recuperare qualche posizione. Poi ho tenuto il mio passo e alla fine siamo riusciti a entrare nella Top 10, conquistando un altro punto, che era l’obiettivo partendo così indietro. Speriamo di poter fare meglio in Brasile, magari partendo un po’ più avanti e conquistando qualche punto in più”.

 

Vitantonio Liuzzi:


“Altra gara molto complicata. Ero molto fiducioso, perché mi ero preparato sicuramente meglio rispetto alla prima gara, dove poi è andato tutto storto con il mio pc. Questa volta, invece, mentre eravamo in lotta per la sesta o settima posizione – attorno a metà corsa – mi si è rotto qualcosa nel pedale del freno. Quindi ho fatto tutta la seconda parte di gara senza poter essere aggressivo in frenata, perché fondamentalmente il pedale andava al 50% e così ho dovuto tirare un po’ i remi in barca. Questo mi ha portato a fare tanti errori, però sono riuscito a portare la macchina al traguardo in una discreta posizione. Sicuramente mi sono divertito tanto perché, rispetto alle altre poche competizioni che ho fatto, in questa mi sono sentito più a mio agio. Mi dispiace, ovviamente, non essere entrato nella Top Ten. Complimenti ancora a Luca che ha fatto un’altra grande prestazione e, adesso, cercheremo di prepararci al meglio per la finale di San Paolo. Ringrazio ancora AlphaTauri e Red Bull che mi hanno dato questa possibilità, perché alla fine quando si è al volante di una Formula Uno – reale o virtuale – ti senti sempre bene”.

 

Classifiche Virtual Grand Prix Gran Bretagna 2021 con Scuderia AlphaTauriClassifiche Virtual Grand Prix Gran Bretagna 2021 con Scuderia AlphaTauri - quadrata