Parliamo di Singapore: opinioni, sensazioni?

MV: [Max si alza immediatamente e spegne le luci]. “Così trovo l’ispirazione per parlarne!”. [Scherza e riaccende]. La corsa a Singapore è qualcosa di davvero speciale”.

CS: “Il programma di questa gara è davvero strano! Non certo la solita routine a cui siamo abituati… la colazione è alle 15:00, il pranzo alle 19:00!”

MV: “Ma dai… tu sei spagnolo, mangiate sempre tardi voi, quindi non sarà molto diverso per te!”

CS: “Beh sì, andiamo a dormire molto tardi e, di conseguenza, ci svegliamo tardi… ma guidare di notte è comunque diverso, la nostra visione notturna qui dev’essere perfetta!” [Ride]

[Improvvisamente, Max si allontana, prende alcune carote dal buffet della Energy Station e torna…]

MV: “Le carote fanno molto bene alla vista, giusto? Carlos, mangiamone un po’, dai!” [Max ne passa alcune a Carlos, che sorride divertito]

CS: “So che però l’impianto d’illuminazione è molto potente e quasi non ci si accorge che si corre in notturna…”

MV: [Mentre sgranocchia qualche carota] “Sono davvero impaziente di affrontare questa nuova sfida. È vero che abbiamo già sperimentato qualcosa di simile in Bahrain, quest’anno, ma quello è un circuito permanente e a Singapore, invece, corriamo su un cittadino, decisamente più difficile… Per certi versi mi ricorda Monaco, perché si guida sempre vicino ai muretti, e non sarà facile superare, ma sono sicuro che ci divertiremo!”.

CS: “Sono d’accordo. Inoltre sarà anche molto più caldo rispetto a Monaco, questo è sicuro! Sembra una pista piuttosto interessante: lunga, con molte curve, frenate e un fondo un po’ irregolare… si adatterà piuttosto bene alla nostra macchina! Sono molto felice di aver terminato la gara di Monza, dopo quattro ritiri di fila. Speriamo che saremo in grado di tirare fuori il massimo da questo fine settimana. Singapore è un’ottima opportunità per noi di segnare punti!”.

E subito dopo si va dritti in Giappone…

MV: “Tornare a Suzuka sarà speciale! L’anno scorso è stata la mia prima volta su un circuito a bordo di una vera vettura di Formula 1… wow! Guidare lì è grandioso: non vedo l’ora di tornarci. Il primo settore è bellissimo, con un sacco di curve veloci: adoro la 130R. Devi trovare il giusto ritmo e rimanere pienamente concentrato per fare il giro perfetto. Anche l’ambiente e i fan sono davvero fantastici… adorano la F1”.

CS: “Suzuka mi sembra proprio molto simile ai miei tracciati preferiti, Spa e Silverstone, quindi penso che mi divertirò molto. Probabilmente, dopo che lo avrò provato al venerdì, anche questo diventerà uno dei miei circuiti favoriti. Mi hanno anche parlato molto bene dei tifosi giapponesi, sempre pieni di passione. Non vedo l’ora di essere lì!”.

MV: “E di mangiare sushi!”

CS: “Ah sì, sicuro! Il mio ingegnere di pista ne va matto! È dall’inizio dell’anno che mi parla della nostra cena a base di sushi, in Giappone… Finalmente è arrivato il momento!”.

#ToroRossoComics – Singapore & Giappone Grand Prix

Prixview completa qui!