Yuki Tsunoda (AT02-06, Car 22)
Seconda Sessione di Prove Libere – Miglior giro: 1:25.422, 15° pos., 32 giri
Sprint Qualifying – 16° pos.   

“È una giornata frustrante. Sono partito bene e avevo guadagnato un paio di posizioni, poi in Curva 4 ci siamo toccati con Kubica e ho danneggiato l’ala anteriore. Dopo essere rientrato ai box per sostituirla, ho spinto per recuperare posizioni e sono riuscito a farmi strada. La macchina aveva un buon passo e ho sfruttato bene la gomma morbida, porterò con me questa esperienza nella gara di domani. Penso ci aspetti una gara complicata, ma punterò a recuperare fino alla zona punti”.

Pierre Gasly (AT02-05, Car 10)
Seconda Sessione di Prove Libere – Miglior giro: 1:24.654, 9° pos., 24 giri
Sprint Qualifying – Ritirato

“Ovviamente sono molto deluso, non si può certo dire che sia stata una buona giornata. Abbiamo fatto una grande partenza con le gomme Medie, sono riuscito a passare Lando e anche Lewis. Poi, alla prima curva, sono stato sorpreso da Daniel e ho toccato leggermente il suo retrotreno, danneggiando l’ala anteriore. All’inizio non sapevo quanto fosse grave il problema, ma poi l’ala si è completamente rotta ed è andata a incastrarsi sotto la macchina alla Curva 3: non potevo più sterzare e sono finito dritto contro il muro. L’obiettivo di domani, naturalmente, è quello di andare a punti. Stasera guarderò i replay e analizzerò i possibili punti di sorpasso, perché oggi sembrava difficile recuperare tante posizioni. Sappiamo che tutto è possibile e faremo del nostro meglio per recuperare terreno domani”.

Jody Egginton (Technical Director)

“La Sprint Qualifying di oggi non è stata gentile con nessuno dei nostri piloti. Il contatto con il retrotreno della McLaren ha danneggiato l’ala anteriore di Pierre nel corso del primo giro: questa ha ceduto poco dopo, mandando l’auto contro le barriere e mettendo fine alla gara di Pierre. Yuki ha avuto un contatto con Kubica e anche lui ha sofferto la rottura dell’ala anteriore, così lo abbiamo richiamato ai box per sostituirla. È ripartito dalle retrovie, ma – piccola nota positiva – è riuscito a recuperare alcune posizioni. Nel complesso, siamo stati sfortunati e non siamo riusciti a sfruttare al meglio la Sprint Qualifying. In vista della gara di domani, i ragazzi saranno impegnati nel riparare l’auto di Pierre, mentre sotto il profilo strategico dovremo rivedere le nostre opzioni per cercare di far avanzare le nostre auto in classifica, così da essere nella posizione migliore nel caso dovessero presentarsi delle opportunità”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Valtteri BottasMercedes27:54.078
2Max VerstappenRed Bull Racing Honda+2.325s
3Daniel RicciardoMcLaren Mercedes+14.534s
4Lando NorrisMcLaren Mercedes+18.835s
5Lewis HamiltonMercedes+20.011s
6Charles LeclercFerrari+23.442s
7Carlos SainzFerrari+27.952s
8Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing Ferrari+31.089s
9Sergio PerezRed Bull Racing Honda+31.680s
10Lance StrollAston Martin Mercedes+38.671s
11Fernando AlonsoAlpine Renault+39.795s
12Sebastian VettelAston Martin Mercedes+41.177s
13Esteban OconAlpine Renault+43.373s
14Nicholas LatifiWilliams Mercedes+45.977s
15George RussellWilliams Mercedes+46.821s
16Yuki TsunodaAlphaTauri Honda+49.977s
17Nikita MazepinHaas Ferrari+62.599s
18Robert KubicaAlfa Romeo Racing Ferrari+65.096s
19Mick SchumacherHaas Ferrari+66.154s
DNFPierre GaslyAlphaTauri Honda-