Circuit de Barcelona – Catalunya
Pilota: Pierre Gasly – Vettura: AT01-02
Miglior tempo: 1:17.006 – Giri: 139

Giorno 2 dei test 2 con Pierre Gasly della F1 a Barcellona 2020 con la Scuderia AlphaTauri

Pierre Gasly (Car #10):

 

“È stata una buona giornata, piuttosto intensa. Questa mattina la pista era umida e quindi abbiamo spostato gran parte del nostro programma al pomeriggio. Dopo pranzo, abbiamo fatto più di 100 giri: è stato fantastico, siamo riusciti a fare una simulazione di gara e spingere un po’ di più. Rispetto alla scorsa settimana le condizioni erano leggermente più complicate, a causa del vento che hanno reso la macchina più difficile da guidare. Ci sono un paio di aree su cui dobbiamo migliorare, ma sono soddisfatto di questo test. So che abbiamo ancora qualcosa in tasca e sono abbastanza soddisfatto della macchina. E anche se Melbourne è ben diversa da Barcellona, sono abbastanza fiducioso per la prima gara”.

Jody Egginton (Technical Director):


“È stata un’altra giornata impegnativa. Oggi Pierre ha guidato per l’intera giornata, portando avanti un ricco programma di test. La sessione mattutina è stata compromessa dalla pista bagnata e abbiamo ritardato la raccolta di dati aerodinamici. Tuttavia, siamo riusciti a verificare diversi elementi fino alla pausa pranzo e abbiamo poi recuperato parte del tempo perso. Nel pomeriggio, ci siamo concentrati su un mix di runcorti e lunghi – che hanno fornito dati utili su telaio e gomme. Domani Daniil tornerà in macchina per completare il nostro programma di test invernali 2020 e i preparativi per la prima gara della stagione”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):


“Con la pista umida al mattino, le due vetture motorizzate Honda sono rimaste in garage fino a quando questa non si è asciugata, per fare dei run con a bordo i rastrelli aerodinamici. Quando la pista si è asciugata, la Scuderia AlphaTauri ha proseguito con una simulazione di gara e ha provato dei run con diversi carichi di carburante. Pierre è riuscito a completare 139 giri. La Red Bull ha lavorato a un programma diverso: entrambi i piloti sono stati al volante oggi e hanno effettuato run più brevi, modificando più di frequente l’assetto e di conseguenza i settaggi della PU, permettendoci così di testarla in varie condizioni. Sarà importante domani avere un’ultima giornata produttiva, per poi concentrarci sulla prima gara dell’anno a Melbourne”.