Circuit de Barcelona – Catalunya
Pilota: Daniil Kvyat – Vettura: AT01-02
Miglior tempo: 1:16.914 – Giri: 160

 

T02 (3 giorni)

Totale giri completati: 385
Totale chilometri percorsi: 1792 km

Giri completati da PG:  164
Giri completati da DK: 221

Chilometri percorsi da PG:  763 km
Chilometri percorsi da DK: 1029 km

 

T01 + T02 (6 giorni)
Totale giri completati: 769
Totale chilometri percorsi: 3580 km

Giorno 3 dei test 2 con Daniil Kvyat della F1 a Barcellona 2020 con la Scuderia AlphaTauri

Daniil Kvyat (Car #26):


“È stata una giornata molto produttiva, abbiamo completato parecchi giri e possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto. Siamo in una fase in cui ogni volta che andiamo in pista impariamo qualcosa in più sulla vettura, quindi adesso analizzeremo tutti i dati, li metteremo insieme e cercheremo di avere il pacchetto migliore per la prima gara in Australia. Il problema avuto all’inizio della giornata mi è costato un paio di decimi sul mio giro veloce, ma siamo riusciti a risolverlo rapidamente in pausa pranzo, quindi durante il pomeriggio tutto è andato come da programma”.

Giorno 3 dei test 2 con Jody Egginton della F1 a Barcellona 2020 con la Scuderia AlphaTauri
Jody Egginton (Technical Director):

“Stamattina le condizioni della pista erano migliori rispetto a quelle di ieri e così abbiamo avuto modo di raccogliere alcuni dati utili. Il programma della nostra mattinata è stato portato avanti come previsto, anche se i run finali hanno leggermente risentito di un piccolo problema, poi facilmente risolto nel corso della pausa pranzo.Nel pomeriggio abbiamo continuato a raccogliere molti dati utili che ci aiuteranno nei processi di sviluppo e correlazione. Durante i long run abbiamo imparato qualcosa in più sul comportamento della vettura e delle gomme, completando questa parte del programma usando un paio delle mescole disponibili. Durante le fasi finali delle prove di oggi abbiamo anche provato alcuni elementi fuori programma ed è stato molto utile. Complessivamente, tutte le giornate si sono rivelate produttive, abbiamo percorso un gran numero di chilometri che ci hanno dato modo di raccogliere tanti dati, così da poterci ora concentrare completamente sull’imminente avvio della stagione”.
Giorno 3 dei test 2 con Franz Tost della F1 a Barcellona 2020 con la Scuderia AlphaTauri

Franz Tost (Team Principal):

 

“Per la Scuderia AlphaTauri, i test invernali sono stati soddisfacenti: la vettura si è dimostrata affidabile e competitiva. Siamo stati anche molto fortunati con il meteo, perché la maggior parte delle giornate hanno registrato temperature piuttosto elevate per questo periodo dell’anno. Solo durante la seconda settimana, in particolar modo giovedì pomeriggio, il vento ha reso le cose un po’ più complicate, ma questo ci ha dato la possibilità di testare la nuova AT01 in diverse condizioni.

Pur avendo avuto due giorni in meno di test, siamo riusciti a tirare fuori il massimo, imparando tanto sulla vettura nel corso di queste sei giornate, durante le quali abbiamo percorso in totale 3580 km senza grosse difficoltà. Ci sono stati solo alcuni piccoli problemi, ma è una cosa del tutto normale in questa fase e siamo complessivamente soddisfatti per come è andata.

Tutta la squadra ha fatto un gran lavoro per preparare l’auto nei tempi e ha ben svolto il fitto programma di test in pista. La Honda ha fatto un altro passo avanti con la sua PU, migliorando sia le prestazioni che l’affidabilità, consentendoci di essere costanti. Abbiamo avuto una buona preparazione prestagionale, grazie agli sforzi di tutti a Bicester, Faenza e Sakura, in quello che è stato una sorta di test senza sosta.

Sia Pierre che Daniil sono stati molto professionali e hanno dato preziosi feedback agli ingegneri per lo sviluppo della AT01, rendendo più semplice ed efficiente l’analisi di tutti i dati. Sono convinto che il team sia ben preparato per affrontare la prossima stagione di F1 e non vedo l’ora che arrivi la prima gara, in Australia”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):


“Siamo giunti alla conclusione di questi 6 giorni di test, riuscendo a superarli senza particolari problemi e completando un buon numero di giri con entrambe le squadre. Nel complesso è stata una sessione positiva, durante la quale abbiamo svolto diversi test sulla PU e raccolto una gran mole di dati. 769 giri con la Scuderia AlphaTauri e 780 con l’Aston Martin Red Bull Racing equivalgono a 1549 giri e 7.211 km percorsi in totale per la Honda, un chilometraggio di tutto rispetto. È ancora troppo presto per parlare della competitività dei due team poiché ognuno ha portato avanti programmi differenti in diverse condizioni, quali temperatura della pista, vento umidità: tutti elementi che hanno un impatto significativo su una moderna vettura di F1. Possiamo però definire buona la preparazione in questo inizio di stagione. Ora analizzeremo i dati e le stesse PU usate in queste sei giorni: il lavoro continuerà fino all’ultimo istante utile prima della gara di apertura. Mancano solo 16 giorni alla corsa di Melbourne, puntiamo a iniziare la stagione con il piede giusto”.