Il nostro pilota spagnolo ha ottenuto il quinto tempo al mattino e il quattordicesimo nel pomeriggio, mentre l’olandese era settimo questa mattina e ottavo al termine della seconda sessione. Entrambi i piloti hanno ammesso di essere soddisfatti del bilanciamento della STR10, ma c’è ancora molto lavoro da fare per tirare fuori tutto il potenziale dal pacchetto, per questo secondo round del campionato.

Domani le qualifiche partiranno solamente alle 5 del pomeriggio, il che significa che le condizioni meteo diverranno un fattore ancora più incisivo, con la tradizionale tempesta pomeridiana che potrebbe abbattersi sul tracciato durante la sessione che decide le posizioni in griglia. Oggi la sfida era tutta con il caldo della pista, con la temperatura dell’asfalto che si è impennata anche oltre i 60 gradi che, come in molti hanno fatto notare, sarebbe stata sufficiente per friggere un uovo. Adesso, staremo a vedere quali saranno i “piatti” che i nostri ingegneri ci cucineranno domani!

In testa ad entrambe le classifiche di oggi c’era una Mercedes, con Lewis Hamilton che ha ottenuto il miglior tempo della giornata, unico a scendere sotto il muro dell’1:40. Kimi Raikkonen ha chiuso con il secondo tempo davanti a Nico Rosberg e l’altra Mercedes. Daniil Kvyat ha ottenuto il quarto crono, con il duo Williams formato da Valtteri Bottas e Felipe Massa che chiudono la classifica dei migliori sei. Domani, le vetture scenderanno in pista per l’ultima ora di prove libere alle 2 del pomeriggio, ora locale.