Questa domenica – 22 marzo – si terrà il Gran Premio del Bahrain virtuale, nello stesso giorno in cui si sarebbe dovuta tenere la gara vera e propria. Nelle successive date in cui si sarebbero dovuti tenere le gare (tutte rinviate o cancellate), si correranno appunto questi Virtual GP.

La prima gara della serie, che si terrà sul Circuito del Sakhir (Bahrain), vedrà impegnati alcuni degli attuali piloti di F1 gareggiare accanto a una serie di altre celebrities e influencer che saranno annunciati a breve. Al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti in ogni momento, i piloti parteciperanno da remoto e l’evento sarà trasmesso in diretta dalla Gfinity Esports Arena di Londra (o da remoto, se necessario) a partire dalle 21 (CET) di domenica 22 marzo.

A differenza di altre competizioni Esports, in cui tutti i concorrenti competono ad alto livello, per far correre insieme i piloti di F1 e le altre “wild card”, i regolamenti porranno tutti nelle stesse condizioni. Tutte le auto avranno assetti identici e si potranno persino usare aiuti come l’ABS e il controllo di trazione per rendere queste F1 virtuali domabili anche dai principianti.

La serie utilizzerà il videogame ufficiale per PCF1 2019”, sviluppato da Codemasters. Il primo Virtual GP sulla pista del Sakhir si correrà su una distanza di gara di 28 giri, la metà rispetto a quella reale. In un momento così difficile, con l’Italia particolarmente colpita dal virus, proviamo così a strappare un sorriso agli appassionati.

Per questo primo Virtual GP, la cui griglia sarà volutamente molto eterogenea così da proporre uno show senza precedenti, il nostro team schiera due amici: il canadese Matthew “Sadokist” Trivett e l’italiano Luca Salvadori, entrambi accomunati dalla passione per il motorsport e per il mondo dei social media.

“Sadokist” è molto noto nell’ambiente del gaming come commentatore di Counter Strike: Global Offensive. La sua grande dialettica lo ha portato a essere per due volte (2017 e 2019) candidato come Esports Broadcaster dell’anno. Matthew è un grande appassionato di corse a, appena può, si diletta in pista sulla E46 M3. Salvadori ha iniziato invece la sua carriera racing sui go-kart, a 14 anni, per poi passare alle due ruote, da professionista vero e proprio. Ha corso nella Coppa del Mondo STK 1000, parte del Mondiale Super Bike, e ha anche vinto il campionato National 600 SuperSport. Per due volte è stato anche vicecampione National 1000 SBK. I nostri due piloti virtuali “wild card” sono molto conosciuti sul web, soprattutto su You Tube. Trovate i video di Matthew all’interno della serie “Let’s Go Grassroots” sul canale “The Race”, e quelli di Luca sul suo canale personale.

Vai al Live