(Vincitore assoluto, Lemawork Ketema, Austria)

Il vincitore assoluto della corsa è un personaggio ben conosciuto: Lemawork Ketema, che ha conquistato la World Run per il secondo anno consecutivo. L’etiope ha coperto l’incredibile distanza di quasi 80 Km, prima di essere raggiunto dalla Catcher Car a St. Polten, in Austria. La vincitrice della categoria femminile è stata Yuko Watanabe, che ha corso in notturna in Giappone, completando 56,33 Km, dopo un duello consumatosi a distanza di migliaia di chilometri con un’altra partecipante in Sud Africa.

Sono stati oltre 101.000 gli atleti che hanno partecipato in 35 località diverse in tutto il mondo, spingendosi al limite in questa corsa di beneficenza che si è trasformata in un evento da record che ha anche visto la proclamazione di un campione in sedia a rotelle: Aron Anderson, che ha consquistato il successo in Svezia.


(Aarhus, Danimarca)

Una giornata accompagnata da un tripudio di colori e una varietà di inusuali costumi: da un tutù rosa da fata sfoggiato in Regno Unito, alle innumerevoli riproduzioni dei costumi di Ironman e Superman. L’ex pilota di Formula 1 David Coulthard ha anche sfacciatamente twittato di aver completato l’intera distanza della corsa… ma ha omesso di dire che stava guidando una delle Catcher Car!

Il meteo ha giocato un ruolo fondamentale nella corsa: la pioggia è caduta battente sui corridori di Porto, mentre il caldo torrido di Dubai ha costretto qualcuno a portarsi dietro un ombrello nero per ripararsi dai raggi del sole, prima di essere raggiunto dalla Catcher Car.


(Verona, Italia)

Anche alcuni membri della Scuderia Toro Rosso hanno preso parte alla World Run, che in Italia si è disputata a Verona: Luca Martinato si è classificato 76° su 2500 partecipanti, mentre Marco Leonelli 79°. Entrambi, appartenenti al nostro Dipartimento Electronics, sono riusciti a fare circa 14 Km in più rispetto a Jeremy Gadfield, collega in forza al reparto Aerodynamics della galleria del vento di Bicester, che ha corso sul circuito di Silverstone.
Inoltre, Verona è stata la quarta e la quinta località in cui si è corso di più in generale, con Giorgio Calcaterra – ambasciatore della gara italiana – che ha vinto la corsa italiana per il secondo anno consecutivo. 


(Silverstone, Regno Unito)

Vi piacerebbe partecipare il prossimo anno? Beh, possiamo già dare la data da fissare in agenda: l’8 maggio 2016. E se volete alcuni consigli per l’allenamento, scaricare la Wings For Life World Run App.